Sicuri e Tranquilli da € 194,01

Richiedi il TUO PREVENTIVO

Caratteristiche copertura “base” :

  • Massimale: 150.000,00 Euro
  • Scoperto: Nessuno
  • Franchigia: 500 Euro
  • Introiti fino ad un massimo di: 50.000 Euro
  • Retroattività: dalla decorrenza
  • Protezione Eredi
  • Gestione vertenze di danno

Estensioni:

  • Retroattività: 3 anni
  • Retroattività: 5 anni
Richiedi il TUO PREVENTIVO

Perchè Conviene ?

  • Preventivo in 30 sec.
  • Blocca al prezzo più basso
  • Non vincolante
  • Emissione veloce

Rc Consulenti Del Lavoro

Polizza di assicurazione per la responsabilità civile del Consulente del lavoro

La RC Professionale Consulenti del Lavoro è obbligatoria?

Per i professionisti iscritti all’Ordine dei Consulenti del Lavoro, la sottoscrizione di una polizza di Responsabilità Civile Professionale diventerà obbligatoria dal 13 agosto 2013, secondo il D.P.R. 137/2012 del 7 agosto 2012.

La polizza RC professionale assicura il consulente del lavoro sia quando esercita come singolo libero professionista, sia per l’attività svolta in nome e per conto di in uno Studio Associato in qualità di partner, professionista associato, socio o collaboratore.

Cosa copre la RC Professionale Consulenti del Lavoro

L’assicurazione di Responsabilità Civile Professionale protegge il consulente del lavoro dalle perdite connesse a una richiesta di risarcimento presentata durante il periodo di validità della polizza, se questa è generata da un errore o una negligenza commessa in ambito professionale. Inoltre, l’assicurato otterrà il rimborso delle spese causate da eventuali provvedimenti giudiziali o per la difesa legale.

I principali inadempimenti che potrebbero causare una richiesta di risarcimento sono:

  • mancanza di alcune specifiche nei rapporti contrattuali che regolano l’attività dei prestatori di lavoro;
  • mancato rispetto di adempimenti formali;
  • errata individuazione del contratto di lavoro per una determinata assunzione;
  • errato calcolo delle somme dovute agli enti previdenziali.

Quali richieste di risarcimento copre la polizza?

Vengono accettate unicamente le richieste di risarcimento avanzate per la prima volta durante il periodo di validità della polizza, a condizione che tali richieste siano conseguenti ad atti illeciti commessi nel medesimo lasso di tempo o nel periodi di retroattività indicato nella polizza, e non siano già note all'assicurato. Questo significa che l’assicurazione non accetta le richieste di risarcimento avanzate una volta terminato il periodo di validità della polizza, anche se causate da atti illeciti commessi dall’assicurato quando la copertura era ancora attiva.

La polizza può prevedere una retroattività in assenza di circostanze note o sinistri.